post __ No comments

    Come i VISUAL CONTENTS hanno cambiato il mondo della comunicazione

    admin / giugno 3, 2016 / Uncategorized

    Una ricerca condotta dall’agenzia di comunicazione Lewis ha rilevato che nel campo della comunicazione i budget vengono sempre più rediretti verso contenuti visivi. La ricerca ha coinvolto 422 responsabili di marketing provenienti da U.S.A., Europa e Sud America. Di questi intervistati il 73% circa ha dichiarato di aver osservato un incremento netto nell’investimento del budget dedicato ai contenuti visivi. Oltre a questo dato il 66% degli intervistati ha dichiarato che per l’anno venturo la tendenza sarà la stessa.

    Ma perché assistiamo a questo tipo di trend nel marketing?

    I visual contents sono percepiti come un investimento perché creano un Roi quantificabile. Oltre 4 responsabili marketing su 5  di quelli intervistati ritengono di poter quantificare il Roi dei propri visual contents. I Kpi più utilizzati sono il numero di “mi piace”, il numero di visualizzazioni e i visitatori unici . Al contrario il click-through rate (CTR) viene usato solo dal 15% degli intervistati.

    I criteri fondamentali che portano al successo i contenuti visivi, secondo gli intervistati, sono: prodotti di alta qualità, coerenza delle immagini e story-telling attentamente pianificato.

    Le forme più usate di visual contents sono video (70%) e graphic design (79%). Il 71% degli intervistati incarica il proprio personale interno per dare vita a questi contenuti. Più della metà, invece, si affida ad agenzie esterne.

    Le ragioni principali legate all’utilizzo dei visual contents, oltre alla veloce quantificazione del Roi, sono legate alla natura stessa di questi contenuti. È risaputo infatti che determinati tipi di contents producono altissimi livelli di engagement, godono di una compatibilità forte con social media come YouTube e Instagram. I brand più ammirati per la propria strategia di comunicazione visiva sono: AppleYouTube e Coca Cola.

    Stephen Corsi, Senior Vice President Global di Lewis Pulse , in merito ai risultati della ricerca ha dichiarato che

    «Non è una novità che i contenuti visivi siano estremamente apprezzati dai responsabili marketing di tutto il mondo. Questo dato conferma l’aumento esponenziale che abbiamo riscontrato, a livello globale, nell’utilizzo di video, grafiche, fotografie e tecniche legate al design. Inoltre, noi gestiamo i canali social di molti nostri clienti, e abbiamo osservato che i contenuti con più immagini totalizzano uno schiacciante 94% di visualizzazioni in più, rispetto ai contenuti privi di immagini coerenti. Tutte le migliori aziende dovrebbero affidarsi meno alle parole e di più alle immagini».

    SHARE VIA